Consigliamo:
MP system s.r.l.    LaSalute.info

Welcome to www.ilponte.ws


"Movimento di opinione per la Città un ponte tra la gente, la voce del cittadino tra i cittadini"



Il movimento di opinione "il ponte" si prefigge di raccogliere le opinioni del cittadino, filtrandole ed elaborandole per capire cos'è importante e più utile per la gente.

Dando spazio a tutte le proposte mantenendo sempre la persona e le persone al primo posto.

Si intendono sviluppare i collegamenti con le associazioni di volontariato, con le istituzioni, con le associazioni di categoria, e dei media per elaborare nel miglior modo ciò che viene esposto dal cittadino. Non limitandoci alla critica in quanto tale, ma impegnandoci a costituire e a a tradurre in realtà le idee.

Al movimento di opinione "il ponte" puo' associarsi chiunque desideri lavorare per migliorare la nostra città: renderla più vivibile e sana; ogni persona indipendentemente dalla colorazione politica e dall'iscrizione a un partito, purchè il suo pensiero sia guidato da sani principi.
www.ilponte.ws

Tag Archive for Bodi

Presepe Vivente 2016 a Cà Bodi. Non solo tradizione !

IMG_20160106_180518

Presepe Vivente 2016 a Cà Bodi: Non solo tradizione !
Anche quest’anno si è svolta per la 23° edizione la Rappresentazione del Presepe Vivente ma questa volta l’atmosfera era diversa. Si è vissuto infatti e lo abbiamo sentito sia dagli spettatori che dai brevi discorsi delle autorità una emozione e delle sensazioni legate al problema dei Presepi contestati in Italia.
La atmosfera che si è vissuta è quella che molti o tutti volevano dimostrare che la rappresentazione del Presepe deve vivere, deve rimanere. Il Presepe è vissuto non solo con spettacolo, non solo come il riconoscere la nostra tradizione ma come voler affermare la nostra identità di gente che è nata cristiano e intende rimanere tale con i simboli che vanno oltre la tradizione.

IMG_20160108_154343

Questa è l’aria che si è vissuta e che forse anche Artiano Bodi e la famiglia hanno voluto confermare e far vivere.
Infatti non si è mai vista così tanta gente che rimaneva ferma a seguire la sacra rappresentazione e così tanta gente che è rimasta a parlare e commentare mente beveva il Vin Brulè , la cioccolata e il The
Diciamo che questa volta si è andato oltre la tradizione e si è vissuto un momento di spiritualità e di religiosità

IMG_20160106_180359

IMG_20160106_180413

Riportiamo la serata dell’Epifania come è stata vissuta a Cà Bodi. Nella cornice suggestiva di una giornata baciata dal sole che nascondeva anche il freddo si sono rivissute le tradizioni che Artiano Bodi fa rivivere . Tradizioni locali ma vissute con lo spirito natalizio ma artigianale che da sempre distingue questa giornata giunta oramai alla 23° edizione.
Ricordiamo che il Cav. Artiano Bodi è il Presidente della Associazione Culturale ” Usi e Costumi Cavallino- Treporti”.

3presepe

2presep

Tante persone guidate dall’instancabile Artiano e in primis la sua famiglia , si propone di mantenere vivi i riti delle Tradizioni Popolari in Cavallino-Treporti e nelle isole della Laguna Veneta. Da anni tiene vive le tradizioni in varie occasioni e a Natale si ripresenta con i concorsi e con Il Grande Presepio Vivente che da 23 anni tiene banco nella zona ma non solo. E quest’anno era il 23 ° anno del Presepe Vivente e certamente è l’unico Presepe vivente in Italia ideato e portato avanti da un privato.
Il Presepio vivente è di anno in anno cresciuto ed ha resistito a tutto. Mentre altri Presepi viventi nascono e muoiono nel corso degli anni, Il Presepio Vivente in Cà Bodi torna ogni anno e non sarebbe un Natale senza questo Presepio.

1presepe

Anche quest′anno vi è stata la fila per interpretare Gesù Bambino , La Madonna e San Giuseppe come tutti gli altri personaggi. Le figure sono state scelte ma come sempre rimangono un segreto fino alla sacra rappresentazione. E abbiamo avuto la piacevole sorpresa di vedere la stessa Madonan , lo stesso San Giuseppe con un loro nuovo bambino
E naturalmente vi sono stati i tre concorsi che si svolgono in questo periodo e che vedono le premiazioni dopo lo svolgimento del Presepe e dopo aver ascoltato le struggenti canzoni cantate dal Coro Chiara Stella
Bisogna anche fare presente che quest’anno erano stati spostati alcuni pan e vin dal 5 al 6 per la pioggia e questo poteva far diminuire l’afflusso della gente ma aver messo i falò ad orari distanziati non ha compromesso la grossa affluenza.
A vantaggio degli spettatori ha giocato il tempo: oltre a non piovere , a non nevicare non si sentiva il freddo. E la gente è accorsa come non mai. Non vi era possibilità di parcheggio tante erano le macchine
2premiaizone

I concorsi sono portati avanti da anni e sono stati come sempre
I concorsi sono portati avanti da anni e sono stati come sempre
1) I Concorsi dei ” Pavineri “, riservati alle famiglie
2) I concorsi delle Pinse
3) Il Concorso dei Presepi allestiti dalle famiglie che quest’anno è stato bello e commovente
I premi erano alla 25 ° edizione

Mai tanta gente nonostante la giornata fredda ma con il sole c he splendeva fino al tramonto e poi le stelle. Si sono vissuti riti che appassionano gli abitanti di Cavallino-Treporti, che in essi ritrovano l’identità dei padri, mediante la conoscenza e l’osservanza dei rituali antichi. Il merito va anche e soprattutto alla locale associazione “Usi e Costumi”, presieduta da Artiano Bodi, cavaliere della Repubblica, che porta avanti il progetto con convinzione e abnegazione, apportando sempre dei correttivi, spesso suggeriti dalla facoltà di scienze umanistiche dell’Università di Trieste. Progetto che è poi condiviso e sostenuto da uno stuolo di associati e collaboratori, che, fra l’altro, si trasformano in attori e figuranti nella rappresentazione della Natività.
All’iniziativa, anche quest’anno hanno dato il patrocinio e il supporto: il Comune e l’azienda di Promozione Turistica di Cavallino-Treporti e nonostante la crisi la Regione Veneto e la Provincia di Venezia sono tornati con le loro targhe e con la presenza anche del Vicepresidente della regione On. Forcolin Come invece sempre presenti la Coldiretti e la Cia, la Cooperativa agricola di Saccagnana, e la rappresentanza del Comune con L’assessore alla Cultura e il Vicesindaco in quanto il Sindaco Avv Nesto era assente per il periodo delle festività
La rappresentazione è stata magnifica e commovente e come sempre il Parroco ha dato la benedizione appoggiando da giorni la manifestazione con un tocco di classe che ha dato il giusto spirito religioso alla rappresentazione
Riporto qui le fotografie che ho scattato con l’aiuto di qualche partecipante e in modo particolare del segretario dell’On Forcolin
Chiaramente le foto come ogni hanno sofferto della atmosfera magica ma della poca luce e dalla gente numerosa che copriva spesso la visuale.
E’ una occasione per ritrovarsi tutti assieme in allegria e respirare l’aria di soddisfazione per quello che è stato fatto
E’ stata una serata anche per ringraziare Artiano Bodi per il impegno e per la sua tenacia a mantenere vive le tradizioni di questo territorio. Grazie a lui e alla sua famiglia ogni anno si rinnova la tradizione e poi è un modo di fare aggregazione e di ritrovarsi in allegria lasciando perdere i problemi che ci affliggono tutti i giorni
Naturalmente alla fine vi è stato il The caldo, la cioccolata in tazza e il vin brûlé e poi si è mangiato e si è bevuto come sempre in allegria
Ed ora menzionano i vincitori dei vari concorsi

1premiazione

3premiazione

premiazione3

IMG_20160108_154331_BURST001_COVER

Concorso Pavineri Primi speciali
1) Romano Onesto
2) Marco Bodi

Concorso Pavineri
1) Famiglia Emanuele Ballarin
2) Thomas ed Aldo Marangon
3) Alberto Bodi
4) Arch Giovanni Battista Girello

Concorso Presepi Prmi speciali
1) Francesco Orazio ( Presepe in Laguna che vedete in due foto)
2) Daniel Marangon ( occupa una intera stanza)

Concordi Presepi
1) Giulian Orazio
1) Fiorella Costantini
2) Andrea Rossi
2) Donatelal e Antonio Gregolin
3) Coniugi Aldo Peron e moglie

Concorsi Pinse
1) Giuliano Orazio
2) Romano Onesto
3) Bruno Enzo

Storia del Presepe Vivente a Cà Savio. Da 23 anni !

Il 6 gennaio tutti al Presepe Vivente a Cà Savio. Facciamo la Storia di questo Presepe

presepe2

Torna il Natale ed Artiano Bodi non si ferma e ricomincia da capo portando cose nuove inserite nelle tradizioni locali e con lo spirito natalizio ma artigianale che da sempre lo distingue.
Il Cav. Artiano Bodi è il Presidente della Associazione Culturale ” Usi e Costumi Cavallino- Treporti”.
La Asssociazione che vive grazie alla collaborazione di tante persone guidate dall’instancabile Artiano e in primis la sua famiglia , si propone di mantenere vivi i riti delle Tradizioni Popolari in Cavallino-Treporti e nelle isole della Laguna Veneta. Da anni tiene vive le tradizioni in varie occasioni e a Natale si ripresenta con i concorsi e con Il Grande Presepio Vivente che da 23 anni tiene banco nella zona ma non solo.
Il Presepio vivente è di anno in anno cresciuto ed ha resistito a tutto. Mentre altri Presepi viventi nascono e muoiono nel corso degli anni, Il Presepio Vivente in Cà Bodi torna ogni anno e non sarebbe un Natale senza questo Presepio.
Mettiamo due foto del presepio dell’anno scorso che potete vedere qui sotto

presepe6

presepe1

Anche quest′anno vi è stata la fila per interpretare Gesù Bambino , La Madonna e San Giuseppe come tutti gli altri personaggi. Le figure sono state scelte ma come sempre rimangono un segreto fino alla sacra rappresentazione.
Intanto partono i tre concorsi che si svolgono in questo periodo e che vedono le premiazioni il giorno del Presepio dopo il suo svolgimento e dopo aver ascoltato le struggenti canzoni cantate dal Coro Chiara Stella
I concorsi che si concluderanno con la premiazione il giorno dell’Epifania sono
1) I Concorsi dei ” Pavineri “, riservati alle famiglie quest’anno potrebbe saltare causa le ordinanze regionali e locali per i problemi di inquinamento. Dipende quindi se rimane secco e quindi lo smog rimane alto o se viene pioggia.
2) I concorsi delle Pinse, aperto a tutti i tipi di pinse, locali e di altre zone
Questi concorsi sono presenti da 23 anni e sono una tradizione che sono sempre più rappresentati e vissuti da tutte le famiglie
3) Il Concorso dei Presepi allestiti dalle famiglie che quest’anno è giusto alla undicesima edizione. I presepi sono già disponibili alla visita di tutti quelli che vogliono visitarli. Normalmente vi sono delle frecce e delle indicazioni per segnalare dove si trovano.
Quest’anno andando a visitare i presepi abbiamo potuto constatare la crisi presente nel nostro territorio. Siamo venuti anche a conoscenza di problemi personali di alcune famiglie e auguriamo a tutti che quest’anno sia veramente un anno sereno per tutti. E la salute non deve mancare nelle nostre case
Il tutto si concluderà con il 23* Grande Presepio Vivente al quale parteciperanno numerosi figuranti e animali.
Seguirà la tradizionale bicchierata con vin brulè e tè caldo e quindi le premiazioni.

presepe4

presepe3

Credo che sia l’unico Presepe vivente in Italia ideato e portato avanti da un privato. Ed ha resistito agli anni e ai problemi legati a crisi .
Anche quest′anno vi è stata la fila per interpretare Gesù Bambino , La Madonna e San Giuseppe come tutti gli altri personaggi. Le figure sono state scelte ma come sempre rimangono un segreto fino alla sacra rappresentazione. Come novità vi è stato anche i zampognari venuti da lontano e chiamati da Bodi per l’occasione
Vengono vissuti riti che appassionano gli abitanti di Cavallino-Treporti, che in essi ritrovano l’identità dei padri, mediante la conoscenza e l’osservanza dei rituali antichi.
Il merito va oltra che a Bodi e alla sua famiglia anche e soprattutto alla locale associazione “Usi e Costumi”, presieduta dallo stesso Artiano Bodi, cavaliere della Repubblica, che porta avanti il progetto con convinzione e abnegazione, apportando sempre dei correttivi, spesso suggeriti dalla facoltà di scienze umanistiche dell’Università di Trieste. Progetto che è poi condiviso e sostenuto da uno stuolo di associati e collaboratori, che, fra l’altro, si trasformano in attori e figuranti nella rappresentazione della Natività.

Ci saranno autorità religiose e istituzionali. Dovrebbe esserci in rappresentanza della Regione il Vicegovernatore della Regione Veneto G. Forcolin , oltre naturalmente al Sindaco Avv Nesto e a vari rappresentanti delle Forze dell’Ordine e del Comune

Spero di mettere le foto dell’evento dopo qualche giorno su queste pagine

Finale dei Sabati della Prevenzione a Cà Bodi: record di presenza sull’Alzheimer

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Come ogni bella cosa tutto inizia e tutto finisce.

Ma finisce in bellezza e poi….finisce solo per la pausa estiva.

Come sapete a Cavallino Treporti, come in tutte le spiagge in aprile si inizia il lavoro estivo e se prepara il tutto pere glia arrivi dei turisti pasquali e quindi da aprile tutti sono impegnati per il lavoro che per la zona rappresenta la vita e la fonte di guadagno

I Sabati della Prevenzione ideati da Artiano Bodi iniziano ad ottobre e vanno avanti fino a fine marzo. Quest0′anno sono andati avanti fino al primo sabato di aprile e vi annuncio che ci sarà una interessante appendice a metà aprile.

Non sarà un sabato di prevenzione ma visto il successo delle serate fatta a Cà Bodi il Sindaco ha deciso che la presentazione della nuova Casa di Riposo che sta per essere inaugurata sarà fatta invece che in Comune , proprio a Cà Bodi.

Grande motivo di soddisfazione per tutti noi e per Artiano Bodi che vede premiata ala sua caparbietà e lungimiranza nel fare le cose e non nel parlare ma nel fare le cose utili ai sui concittadini.. Sarà presente proprio il padrone o l’imprenditore della Casa di Riposo di Ca Vio oltre al Sindaco e all’Amministrazione.

E veniamo alla serata di sabato scorso

Serata con il boom di presenza. Visto il successo di sabato scorso con la Presenza di Remo Sernagiotto e anche per la presenza di un argomento interessante: l’invecchiamento e la malattia di Alzheimer la gente ha riempito la sala. La sala è sempre piena ma questa volta , essendo l’ultima  Bodi non se l’è sentita di rifiutare alcune presone. Si sono allora aggiunti due tavoli rotondi

agli altri tavoli raggiungendo così  120 persone. Record.

Ottima cena e ottima conferenza dell’ospite, il Neurologo Francesco Violante che ha lavorato a Venezia e adesso da anni lavora presso la Casa di Cura Rizzola assieme al sottoscritto

 

 

 

 

 

 

 

Come si vede dalle foto la sala era piena e l’allegria non è mancata. Come sempre si impara , si fa informazione ma sempre in un ambiente sereno , conviviale che fa nascere discussioni e fa si che le domande al relatore siano sempre presenti anche durante la cena.

 

 

Di cosa ha parlato il Dr Violante ?

Ha parlato dell’invecchiamento che è un fatto fisiologico ma che a volte e anzi molto spesso può diventare un fatto patologioco.

Ha mostrato con delle chiare dispositive come dopo i 65 anni vi è il 10-15% delle persone che cominciano ad avere disturbi della memoria e quindi disturbi dell’udito, della vista e poi piano  piano tutti i disturbi dovuti ad un decadimento delle funzioni cognitive  che normalmente colpiscono le persone dopo gli 80 anni.

Naturalmente vi sono varie forme di decadimento  psicofisico e cognitivo e alcuno forme  sono anche reversibili.

Vi sono poi le forme gravi di difficile cura e difficile  abitabilità perchè spesso non possono essere lasciati solo in quanto possono andare incontro a pericoli anche gravi

Naturalmente anche qui la prevenzione è fondamentale: vita sana, movimento, eliminare il fumo di sigaretta, moderare l’alcool, sono tutti consigli che diamo spesso e che devono essere seguiti.

Quando poi compiono i primi sintomi si deve andare dal proprio medico che invierà il paziente ad un neurologo . Il neurologo farà gli esami opportuni ( Es sangue, TAce RNM) e poi vedrà se possibile fare una terapia o affidare il paziente ad un centro che segue la malattia di Alzheimer – Questi centri sono uno per ASL:

La serata non sarebbe  finita mai per le numerose domande ma come tutti inizia tutto finisce a mentre il neurologo Dr Violanente tornava a casa al Lido di Venezia, la gente rimaneva a discutere di quanto aveva sentito e imparato.

 

 

 

 

Gli anziani: Diritti e Doveri alla salute e alla vecchiaia : La serata da Artiano Bodi a Cà Savio : Prevenzione e non solo !

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Grande serata ieri sera a Cavallino Treporti in località Cà Savio nelle serate della Prevenzione ideate e organizzate a Artiano Bodi

Le serata sono sempre piene di gente : sono sempre circa 100 persone che vengono per passare una serata in allegria, in compagnia ma vengono anche per sentire una parola buona e utile sulla prevenzione. Si parla di tutte le malattie e degli stili di vita sani.

Credo che sia l’unica tradizione che viene attuata in una casa di Provata di questo tipo

L’idea di Artiano Bodi è stata fenomenale e lo Stesso Ass. REegionale Remo Sermnagiotto, che pur gira continuamente non solo nel Veneto ma anche all’estero ci ha detto che non ha mai assistito a manifestaizone diu quest tipo

Con questo successo di partecipazione e in modo particolare serata di prevenzione organizzata da un privato

E’ pur venro ha detto che il Veneto è una regione particolare dove tutti si rimboccano le mani e lavorano e aiutano tutti e fanno molto per la gente. E ha promesso che nella prossima riunione europea all’Elisan racconterà questa esperienza unica.

Ma anche la serata è stata unica in quanto non è stata la solita serata in cui un medico parlava di prevenzione di una malattia ma abbiamo avuto come relatore l’Ass. alle politiche sociali della Regione Veneta R. Sernagiotto .

Credo anche che sia la prima volta che un Assessore Regionale viene in una casa privata a parlare dei problemi degli anzioni. E viene non come politico, non come esponente di un partito e viene non per farsi pubblicità ma viene come Referente in Regione al Sociale, ai problemi degli anziani ma anche dei problemi dei minori, di quelli con Handicap……

Ma è uno che si occupa anche di problemi sociali come il ragazzo afgano Alem Saidy che era stato brutalmente picchiato e per il quale la giustizia non fa nulla

D’altre Remo Sernagiotto è uno di noi , è uno del popolo, che parla come parliamo noi.Giustamente Egidio Bergamo, il noto Giornalista del Gazzettino, che parla con la saggezza dei suoi 83 anni, ha detto come commento : ” non abbiamo sentito un politico, ma abbiamo sentito un esperto del sociale che ci ha fatto capire quello che si può fare e quello che si deve fare e come si può fare…”

Naturalmente era presente il Sindaco Claudio Orazio che ha spiegato la situazione a Cavallino Treporti e vicino aveva anche il Figlio di Artiano Bodi , anche lui Assessore ma Comunale assieme a Claudio Orazio

Ma non è stato un incontro politico ma solo di avvicinamento su certi problemi alla gente.

Riporto qui una breve biografia dell’Ass Sernagiotto e di cosa si occupa in Regione

 

Competenze in Giunta Regionale :

E’ referente per le materie: Programmazione e servizi socio-sanitari, interventi a favore dei minori, dei giovani, degli anziani e portatori di handicap, settore del no profit e del volontariato, rapporti con Istituzioni di assistenza.

Oltre ad essere Assessore Regionale Remo Sernagiotto presiede una importante istiututo europeo .l’ELISAN

Da novembre 2010 infatti è  Presidente di Elisan, l’unico Network europeo di politici centrato esclusivamente sulle politiche sociali

 

 

 

 

 

 

 

Attualmente la sede dell’Elisan è a Venezia in quanto Sernagiotto lavora a Venezia mentre prima dle 2010 la sede era a Parihi.

Dirigere questo importante e unica organizzazione lo arricchisce e questa arricchimento si riflette poi nella sua opera nel sociale

E qualche cosa devo dire accomuna  l’Ass. Remo Sernagiotto e l’ideatore delle Serate della prevenzione Artiano Bodi.

La loro semplicità e il successo che li accompagna.

Tutte le serate  della Prevenzione come questa con l’Ass. Sernagiotto sono organizzate da Artiano Bodi che è Presidente della Associazione ” Uso e Costumi” del Littorale,  che ha ideato e mantiene viva l’idea della Salute prima di tutto che molti dimenticano.

Artiano Bodi, nato come vetraio a Murano, poi con un genere alimentare e in ultimo passato alla coltivazioni e vendita di fiori con delle serre che sono una meraviglia e quindi ignorante in materia di salute, abbia potuto ideare e curare queste serate che sono un gioiello di organizzazione come dimostra il successo di ogni serata. Per fare un esempio recentemente un medico aveva organizzato una conferenza sulla Prevenzione e sul Tumore alla Mammella in collaborazione con il Comune in sede comunale. Bene le presenze non toccavano le 20 persone. Nelle serata da Artiano la sala è sempre piene arrivando alle 100 persone.

Anche l’Ass Sernagiotto è partito da altro prima di dedicarsi alla politica e anche lui in breve in ogni lavoro che abbia eseguito è arrivato al successo cm Bodi. Spesso mi sono chiesto come ha fatto Remo Sernagiotto che era fuori dal mondo della sanità e del sociale a diventare uno espero italiano ed europeo di questi argomenti. Domanda senza risposta.  Durante la serata ho chiesto a lui come ha fatto a diventare esperto nel sociale. Mi ha risposto  che fin da giovane era stimolato a conoscere su questo argomento e ne ha fatto un punto della sua vita…e si vede.!

Brevemente  metto qui sotto il curriculum del Sernagiotto per capire come è nato e come è diventato un esperto delle politiche sociali e stimato in tutta Europa.

Remo Srnagiotto è nato l’1 settembre 1955 a Montebelluna (TV) e come molti trevigiani ama dire che si è fatto da solo.

Costretto dalla prematura scomparsa del padre a lasciare gli studi, a soli vent’anni ho dato vita ad un’impresa fiorente nella commercializzazione degli pneumatici, da cui l’affettuoso soprannome di “Remo Coperton” con il quale sono conosciuto nella  città, Montebelluna.

Ottimista per natura, tenace ed entusiasta anche negli anni più duri della mia vita, ho saputo cogliere il lato positivo delle cose.

Accanto all’impegno professionale ho coltivato fin da giovanissimo una grande passione per la politica.

Entrò in Forza Italia nel 1994 e dal 1998 al 2002 è stato  capogruppo nel Consiglio comunale di Montebelluna

Nel 2000 venne eletto per la prima volta in Consiglio Regionale nella lista Forza Italia e confermato  consigliere regionale nel 2005 e ancora nel 2010 e nominato  Assessore ai Servizi Sociali e alle Politiche Giovanili.

Da novembre 2010 è Presidente di Elisan, l’unico Network europeo di politici centrato esclusivamente sulle politiche sociali..

Convinto che la politica debba essere al servizio dei cittadini e non i cittadini al servizio della politica, ha sempre avuto come obiettivo una società fondata più sui valori che sugli interessi, una società che garantisca la tutela della nostra identità davanti all’immigrazione, che valorizzi le iniziative imprenditoriali soprattutto dei giovani e che sia capace di mantenere e sviluppare le eccellenze del nostro territorio.

E seguendo la sua politica e mai parlando a nome di un partito ha espresso i problemi degli anziani e quali siano gli obiettivi lanciati e quali sono stati raggiunti e quali si pensa di raggiungere.

La salute diceva è un diritto come la vecchiaia : Ma entrabi , ho detto io, devo essere anche un dovere

Sapere arrivare alla vecchiaia in modo ottimale è un diritto.

Ha raccontato a proposito un aneddoto significativo raccontato da un esponente politico in un congresso sul sociale in europa:

Diceva: se voi regalate a tutti alcool, sigarette e droga vedrete che tutti moriranno prima dei 50 anni e lo stato risparmierà 40 anni di pensione e di servizi sociali. Certamente è un paradosso ma sta a significare quanto invece si può risparmiare  se si arriva ad una vecchiaia anziana

Dove non si può arrivare allora ci penserà lo stato con le nuove politiche sociali e sanitarie che si stanno muovendo

Le strutture intermedie sono già nate e anche a Cavallino Treporti fra poco ve ne sarà una che unirà vari servizi a tutto vantaggio dei cittadini

Riporto qui il video che abbiamo girato quando è andato alla Casa di Riposo o Case dei Servizi agli anziani ad Eraclea.

Casa di Riposo Eraclea

Questo pere fare vedere come Remo Sernagiotto non parla ma agisce ed è sempre presnbete nel terriorio.

Quando si ha bisogno si chiama e lui viene

Ci ha promesso che alla prossima edizione del Presepio Vivente se potrà sarà presente. Diciamo che con questo incontro è DIVENTATO anche un cittadino di CAVALLINO TREPORTI !

Finite Le Feste Natalizie…Riprendono le Serate della Prevenzione a Cà Bodi a Cavallino Treporrti. Sabato prossimo 25 gennaio: Dr Corezzola con La chirurgia Plastica ed Estetica

Dopo la pausa natalizia che ha visto le manifestazioni legate alle tradizioni natalizie con Il Presepe Vivente , con le gare dei Presepi, delle Pinse. dei Pavineri Continuano con sucesso le serate conviviali con conferenza sulla Prevenzione.

Le serate sono organizzate da Artiano Bodi che è Presidente della Associazione ” Uso e Costumi” del Littorale, Artiani mantiene vive le tradizioni della zona ma non si dimentica della salute di tutti.

Da anni organizza nei periodi autunno, inverno e primavera delle serate nella sua casa ” Ca Bodi”.

Tale serate vedono la partecipazione di circa 100 persone in modo da riempire la sua sala.

Artiano Bodi offra una cena e organizza una conferenza nella quale un medico parla di una patologia frequente ponendo l’accento su come si possa prevenire tale patologia

Naturalmente con una prevenzone primaria o secondaria.

Ma non solo si parla infatti di varie patologie cercando di dare suggerimenti e rispondendo alle domande delle persone che partecipano

La sala è sempre piena; non ci sono mai posti liberi., Spesso si deve dire di no a gente che vorrebbe venire ma i posti sono limitati a 100. L’ingresso è libero ma è bene telefonare per prenotare per evitare di non trovare  posto.

Gli argomenti trattati sono molteplici e di varie branche specialistiche, dalla dermatologia, alla angiologia, alla oculistica , agli stili di vita. Diciamo che non manca nessun argomento utile alla popolazione.

Questo sabato la cena e la conferenza vedrà un ospite nuovo ma molto conoscouto. Un ospite che mancava : il Chirurgo plastico e il chirurgo estetico. Ci parlerà proprio della differenza tra chirurgia plastica e chirurgia estetica

Sarà presente il Dr Antonio Corezzola , chirurgo estetico che si è diplomato in Brasile nelle famose scuole di Chirurgia plastica ( le migliori al mondo). Corezzola lavora con me in Casa di Cura Rizzola da 17 anni ed è fondamentale nel trattare in maniera estetica la patologia della mammella e dei melanomi e delle ulcere difficili che a volte necessita di interventi plastici particolari che pochi fanno

Sarà disponibile a rispondere a qualsiasi domanda o curiosità sull’argomento

Si respira una aria piacevole, allegra. Spesso vi è qualche canto e qualche barzelletta perche parlare di malattie va bene ma deve essere sempre fatto in maniera non pesante.

Tali serata vanno avanti fino a primavera inoltrata fino a quando la zona di Cavallino Treporti  inizia la stagione balneare e tutti si occupano del lavoro imminente.

Io credo che queste iniziative siano di una utilità estrema.

Peccato solo che persone come Artiano Bodi siano rare e quindi tali iniziative non siano replicabili in altre zone.

Ma abbiamo in programma di far nascere un altro Artiano Bodi clonandolo dal primo !!!!!

 

La Giornata a Ca Bodi dell’epifania 2014. Presepio vivente e non solo…

 

 

Con un leggero ritardo pubblico le fotografie della stupenda giornata dell’Epifania  in cui si sono rivissute le tradizioni a Cavallino Treporti e precisamente a Cà Bodi.  Artiano Bodi fa rivivere le tradizioni  tradizioni locali e con lo spirito natalizio ma artigianale che da sempre lo distingue.

Ricordiamo che il Cav. Artiano Bodi è il Presidente della Associazione Culturale ” Usi e Costumi Cavallino- Treporti”.

La Asssociazione che vive grazie alla collaborazione di tante persone guidate dall’instancabile Artiano e in primis la sua famiglia , si propone di mantenere vivi i riti delle Tradizioni Popolari in Cavallino-Treporti  e nelle isole della Laguna Veneta. Da anni tiene vive le tradizioni in varie occasioni e a Natale si ripresenta con i concorsi e con Il Grande Presepio Vivente che da 17 anni tiene banco nella zona ma non solo. E quest’anno era il 18 ettisimo anno del Presepe Vivente

Credo che sia l’unico vivente in Italia ideato e portato avanti da un privato.

Il Presepio vivente è di anno in anno cresciuto ed ha resistito a tutto. Mentre altri Presepi viventi nascono e muoiono nel corso degli anni, Il Presepio Vivente in Cà Bodi torna ogni anno e non sarebbe un Natale senza questo Presepio.

Anche quest0′anno vi è stata la fila per interpretare Gesù Bambino , La Madonna e San Giuseppe come tutti gli altri personaggi. Le figure sono state scelte ma come sempre rimangono un segreto fino alla sacra rappresentazione. Come novità vi è stato anche il Bue vivente che non era semplice trovare

E naturalmente vi sono stati i tre concorsi che si svolgono in questo periodo e che vedono le premiazioni  dopo lo svolgimento del Presepe  e dopo aver ascoltato le struggenti canzoni cantate dal Coro  Chiara Stella

I concorsi sono portati avanti da anni e  sono stati come sempre

1) I Concorsi dei ” Pavineri “, riservati alle famiglie

2) I concorsi delle Pinse

Questi concorsi sono presenti da 22 anni e sono una tradizione che sono sempre più rappresentati e vissuti da tutte le famiglie

3) Il Concorso dei Presepi allestiti dalle famiglie che quest’anno è giusto alla tredicesima  edizione.

 

Mai tanta gente anche perchè dopo tanta pioggia la giornata è stata stupenda con un bel tramonto e poi le stelle. Si sono vissuti    riti che appassionano gli abitanti di Cavallino-Treporti, che in essi ritrovano l’identità dei padri, mediante la conoscenza e l’osservanza dei rituali antichi. Il merito va anche e soprattutto alla locale associazione “Usi e Costumi”, presieduta da Artiano Bodi, cavaliere della Repubblica, che porta avanti il progetto con convinzione e abnegazione, apportando sempre dei correttivi, spesso suggeriti dalla facoltà di scienze umanistiche dell’Università di Trieste. Progetto che è poi condiviso e sostenuto da uno stuolo di associati e collaboratori, che, fra l’altro, si trasformano in attori e figuranti nella rappresentazione della Natività.

All’iniziativa, anche quest’anno hanno dato il patrocinio e il supporto: il Comune e l’azienda di Promozione Turistica di Cavallino-Treporti, la Regione Veneto e la Provincia di Venezia; la Coldiretti e la Cia, la Cooperativa agricola di Saccagnana, i Centri Turistici Union Lido, e Marina di Venezia, Pesca Azzurra di Roberto Savian, Marina Fiorita e Cooperativa Litoranea di Stefano Costantini, Cantina sociale di Jesolo e il Gazzettino.

La rappresentazione è stata magnifica e commovente e anche il saluto  del Parroco è stata un tocco di classe che ha dato il giusto spirito religioso alla rappresentazione

Riporto qui le fotografie che ho scattato rese difficile dalla presenza di tanta gente e dalla illuminazione che voleva dare la giusta luce al Presepe ma che ostacolava le foto. Per tale motivo alcune sono mosse e con scarsa luce

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Natale a Cavallino Treporti : Artiano Bodi non si ferma mai !

Torna il Natale ed Artiano Bodi non si ferma e ricomincia da capo portando cose nuove inserite nelle tradizioni locali e con lo spirito natalizio ma artigianale che da sempre lo distingue.

Il Cav. Artiano Bodi è il Presidente della Associazione Culturale ” Usi e Costumi Cavallino- Treporti”.

La Asssociazione che vive grazie alla collaborazione di tante persone guidate dall’instancabile Artiano e in primis la sua famiglia , si propone di mantenere vivi i riti delle Tradizioni Popolari in Cavallino-Treporti  e nelle isole della Laguna Veneta. Da anni tinene vive le tradizioni in varie occasioni e a Natale si ripresenta con i concorsi e con Il Grande Presepio Vivente che da 17 anni tiene banco nella zona ma non solo.

Il Presepio vivente è di anno in anno cresciuto ed ha resistito a tutto. Mentre altri Presepi viventi nascono e muoiono nel corso degli anni, Il Presepio Vivente in Cà Bodi torna ogni anno e non sarebbe un Natale senza questo Presepio.

Mettiamo due foto del presepio dell’anno scorso che potete vedere qui sotto

 

 

 

 

 

 

 

 

Anche quest0′anno vi è stata la fila per interpretare Gesù Bambino , La Madonna e San Giuseppe come tutti gli altri personaggi. Le figure sono state scelte ma come sempre rimangono un segreto fino alla sacra rappresentazione.

Intanto partono i tre concorsi che si svolgono in questo periodo e che vedono le premiazioni il giorno del Presepio dopo il suo svolgimento e dopo aver ascoltato le struggenti canzoni cantate dal Coro  Chiara Stella

I concorsi che si concluderanno con la premiazione il giorno dell’Epifania sono

1) I Concorsi dei ” Pavineri “, riservati alle famiglie

2) I concorsi delle Pinse

Questi concorsi sono presenti da 22 anni e sono una tradizione che sono sempre più rappresentati e vissuti da tutte le famiglie

3) Il Concorso dei Presepi allestiti dalle famiglie che quest’anno è giusto alla decima edizione. I presepi sono già disponibili alla visita di tutti quelli che vogliono visitarli. Normalmente vi sono delle frecce e delle indicazioni per segnalare dove si trovano.

Il tutto si concluderà  dopo il XVII Grande Presepio Vivente  al quale parteciperanno numerosi figuranti e animali.

Seguirà la tradizionale bicchierata con vin brulè e tè caldo e quindi le premiazioni.

Riprendono le serate sulla Prevenzione alla Fattoria di Artiano Bodi a Cavallino Treporti

Riprendono  le serate conviviali con conferenza sulla Prevenzione.

Le serate sono organizzate da Artiano Bodi che è Presidente della Associazione ” Uso e Costumi” del Litorale. Questa associazione che viene gestita da Artiano Bodi con tutta la famiglia  mantiene vive le tradizioni della zona ma non si dimentica della salute di tutti.

Da anni organizza nei periodi autunno, inverno e primavera delle serate nella sua casa ” Ca Bodi”.

Tale serate vedono la partecipazione di circa 100 persone in modo da riempire la sua sala.

Artiano Bodi offra una cena e organizza una conferenza nella quale un medico parla di una patologia frequente ponendo l’accento su come si possa prevenire tale patologia

Naturalmente con una prevenzone primaria o secondaria.

La sala è sempre piena; non ci sono mai posti liberi., Spesso si deve dire di no a gente che vorrebbe venire ma i posti sono limitati a 100.

Gli argomenti trattati sono molteplici e di varie branche specialistiche, dalla dermatologia, alla angiologia, alla oculistica , agli stili di vita. Diciamo che non manca nessun argomento utile alla popolazione.

Si respira una aria piacevole, allegra. Spesso vi è qualche canto e qualche barzelletta perche parlare di malattie va bene ma deve essere sempre fatto in maniera non pesante.

Tali serata vanno avanti fino a primavera inoltrata fino a quando la zona di Cavallino Treporti  inizia la stagione balneare e tutti si occupano del lavoro imminente.

Io credo che queste iniziative siano di una utilità estrema.

Questo sabato come primo incontro Il Dott Madeyski parla della Prevenzione al giorno di oggi.

Peccato solo che persone come Artiano Bodi siano rare e quindi tali iniziative non siano replicabili in altre zone.

Continuano la serate sulla prevenzione a Cavallino Tre Porti

Continuano con sucesso le serate conviviali con conferenza sulla Prevenzione.

Le serate sono organizzate da Artiano Bodi che è Presidente della Associazione ” Uso e Costumi” del Littorale, Artiani mantiene vive le tradizioni della zona ma non si dimentica della salute di tutti.

Da anni organizza nei periodi autunno, inverno e primavera delle serate nella sua casa ” Ca Bodi”.

Tale serate vedono la partecipazione di circa 100 persone in modo da riempire la sua sala.

Artiano Bodi offra una cena e organizza una conferenza nella quale un medico parla di una patologia frequente ponendo l’accento su come si possa prevenire tale patologia

Naturalmente con una prevenzone primaria o secondaria.

La sala è sempre piena; non ci sono mai posti liberi., Spesso si deve dire di no a gente che vorrebbe venire ma i posti sono limitati a 100.

Gli argomenti trattati sono molteplici e di varie branche specialistiche, dalla dermatologia, alla angiologia, alla oculistica , agli stili di vita. Diciamo che non manca nessun argomento utile alla popolazione.

Si respira una aria piacevole, allegra. Spesso vi è qualche canto e qualche barzelletta perche parlare di malattie va bene ma deve essere sempre fatto in maniera non pesante.

Tali serata vanno avanti fino a primavera inoltrata fino a quando la zona di Cavallino Treporti  inizia la stagione balneare e tutti si occupano del lavoro imminente.

Io credo che queste iniziative siano di una utilità estrema.

Peccato solo che persone come Artiano Bodi siano rare e quindi tali iniziative non siano replicabili in altre zone.